DIRETTIVO

MARCO CATINO: Ho 54 anni, sono architetto e da sempre opero in ambito sociale sul territorio di Roma attraverso azioni concrete. Da oltre 30 anni sono legato al Fondatore, Giuliano, sin dai tempi del suo arrivo nell’Oratorio della Parrocchia di Ognissanti a Roma. Dopo un lungo periodo ho rallacciato i rapporti con lui, ho re incontrato il Granello di Senape e ho fondato un nuovo gruppo GdS a Roma coinvolgendo anche vecchi amici comuni. Negli ultimi anni ho viaggiato in lungo e in largo nei progetti dell’Associazione in Africa, infatti sono stato in Rwanda, Costa d’Avorio e Madagascar. Nell’Assemblea del 2019 sono entrato far parte del Direttivo e ne sono diventato Presidente.

LUCA GEMIGNANI: Ho 56, lavoro in una azienda chimica ed abito a Castelvecchio (PU). Ho conosciuto il Granello tramite l’adozione a distanza, ho adottato un bambino. Nel 2009 ho voluto toccare con mano l’impegno dell’Associazione e ho fatto il mio primo viaggio in Costa d’Avorio dove ho incontrato la progettualità del Granello ed il mio adottato. Ho fatto altri 3 viaggi in Africa entrando sempre in profondità nei Progetti e nel modo di condurli del Granello. Ho capito l’importanza del rapporto tutore/adottato che deve essere vero e costante. C’è tanto da fare e quindi nell’Assemblea 2019 ho accettato di far parte del Direttivo.

ROSALBA ONZA: ad una signora non si chiede mai l’età … Sono entrata nel Granello da molti anni essendo diventata tutrice. Ho condiviso sin da subito i principi ispiratori dell’Associazione e per questo ho iniziato da subito una fattiva collaborazione. Dopo aver lavorato a fianco di altri volontari di Napoli sono entrata a far parte del Gruppo di Progetto Costa d’Avorio e, anche per questo, mi reco praticamente ogni anno in questa nazione per seguire da vicino il lavoro dell’equipe locale. Sono alcuni anni che faccio parte dei direttivi, tempo per tempo vigenti, e quindi non potevo non continuare anche questa volta anche perché non si può vivere ignorando che nel mondo c’è chi sta peggio di noi.

LUANA ZEGA: Vivo a Roma e ho due figli di 13 e 19 anni. Nel 2017 ho perso il lavoro e mi sto rimettendo in gioco lavorando autonomamente nell’organizzazione di eventi di ogni genere, mi piace molto il lavoro creativo. Ho conosciuto il Granello di Senape attraverso Marco Catino e Giuliano Testa e sono rimasta affascinata dal loro entusiasmo e voglia di fare che mi ha subito contagiata. Ho iniziato occupandomi del Progetto Karité ed ora non ho potuto non accettare l’invito a far parte del Direttivo nella certezza che insieme riusciremo a realizzare quanto ci si prefigge.