Quasi la totalità del mercato della prostituzione in Italia e nel resto d’Europa è costituito da ragazze extracomunitarie vittime di traffici internazionali, costrette a vivere e a vendere il proprio corpo in una situazione di schiavitù fisica, economica e psicologica.. Dopo un viaggio allucinante che le vede violentate più e più volte, al loro arrivo il sogno viene infranto dai loro aguzzini che le avviano con ogni mezzo alla prostituzione.

Il Progetto “Sulla Strada della Speranza” nasce a Bra nel 1999 per affiancarsi a queste ragazze nel loro cammino di liberazione dalla schiavitù della prostituzione.

Gli strumenti utilizzati

L’unità di strada ossia l’incontro con le ragazze sulla strada: durante tali incontri il dialogo e l’ascolto sono il mezzo fondamentale per far percepire alle ragazze che il Granello è un punto di riferimento al quale appoggiarsi in caso di necessità.

Alloggi protetti che l’Associazione mette a disposizione delle ragazze che s’impegnano a percorrere un cammino di rinascita ad una vita dignitosa. In questo percorso le ragazze debbono rielaborare l’esperienza traumatica vissuta, prendere coscienza dei bisogni e delle aspettative riguardo al proprio progetto di vita e trovare gli strumenti per realizzarlo, il tutto avviene attraverso:

• accoglienza, protezione;

• attività mirate all’ottenimento del permesso di soggiorno;

• formazione e inserimento lavorativo.


Dal 14/02/2008 l’Associazione è iscritta alla 2 ͣ sezione del registro del Ministero della Solidarietà .